Quando si viaggia negli States la carne la fa da padrona insieme a una serie di ricette tradizionali. Ecco l’elenco degli imperdibili.

In Italia siamo sempre un po’ prevenuti su tutto ciò che riguarda l’universo gastronomico USA. Sui piatti americani vige un certo pregiudizio che ci porta sentirci “superiori” ogni qual volta sentiamo parlare di una qualsiasi proposta culinaria proveniente da Oltreoceano.

Ma se da un lato è vero che gli stessi americani ce l’hanno messa tutta per farsi odiare (quella della pizza con l’ananas, come italiani, non l’abbiamo ancora digerita) è anche vero che probabilmente conosciamo solo l’aspetto della loro cucina che da noi fa più “notizia”, ignorando completamente una serie di piatti che sono invece deliziosi e tutti da provare.

Un viaggio che inizia sicuramente dalla carne. È infatti imprescindibile raccontare la cucina degli States senza passare dai tradizionali piatti di carne, offerti in tutte le salse. Dalle tipiche ricette per una grigliata in giardino fino ai piatti di carne rappresentativi di ogni singolo Stato. Iniziamo il nostro viaggio nella cucina USA proprio da questo argomento, per continuare con una breve avventura alla scoperta dei più autentici sapori della Nazione.

Piatti di carne USA: ricette di carne all’americana

Negli Stati Uniti (così come nell’America Latina) la carne è una cosa seria. Se ne trovano di molti tipi, e, letteralmente, in tutte le salse.

Ricette così numerose che la celebre rivista americana Slate ne ha tracciato una mappa, istituendo il piatto di carne più emblematico di ogni Stato, partendo dalla sua diffusione in locali di ristorazione e apprezzamento del pubblico.

Si va dall’eccentrico “surf & turf”, gioco di parole che definisce un caratteristico piatto del Maine composto da aragosta arricchita da frutti di mare accoppiata ad un pregiato filetto di tenera carne bovina (solo per griglisti esperti). Fino allo “smoked pork shoulder”, ossia “spalla di maiale affumicata”, tipica del New Hampshire, solitamente servita con verdure.

L’esplorazione continua per approdare nel Vermont, dove il “pot roast”, brasato di carne bovina arrosto servito con patate, funghi e verdure invernali costituisce il piatto più amato dai globetrotter in viaggio sulle grandi autostrade che attraversano il Paese.

Non possono certamente mancare gli hamburger, sia nella variante del classico panino che serviti al piatto, con verdure alla griglia, patate e formaggi alla piastra. Gli esperti attribuiscono il maggiore consumo di questo piatto (e la sua migliore esecuzione) allo Stato del Connecticut, nella parte nord-orientale del Paese, dove è di moda anche una particolare variante di cheeseburger, con aggiunta di carne stufata.

Infine, le contaminazioni provenienti dalla vecchia Europa. Tra le più diffuse e amate negli States troviamo i “Bratwrust” del Wisconsin, importati da immigrati tedeschi a cavallo tra il XIX e XX secolo, e il tipico salame italiano, di cui lo Stato di Washington ha fatto “man bassa” grazie all’imprenditore Mario Batali all’inizio degli anni ’90.

Cucina tipica americana: piatti famosi da non perdere

Una cena golosa e divertente?

BurgerTour è piu` di un hamburger: è l’evoluzione della bistecca in un formato pratico, semplice e velocissimo da preparare. Squisito, originale e perfetto per la famiglia.

Scopri la gamma

Per un assaggio di autentica tipicità statunitense dobbiamo spostarci nel Maryland dove, poche, e sapienti mani sanno preparare un “crab cake” a regola d’arte. Come suggerisce il nome, si tratta di un “tortino di granchio”, amalgamato con pane e uovo e poi fritto. Una vera delizia.

Noto anche in Italia è inoltre il “ribs”, costolette di maiale che negli USA troviamo nelle varianti di Memphis e Kansas City, entrambe in salsa agrodolce e arricchite di sale e spezie.

Sempre tra i piatti di carne è d’obbligo citare il “brisket”, taglio di manzo alla texana dal cuore tenero racchiuso in una gustosa crosta croccante e speziata, e le tradizionali “meat pies”, tortini di pasta sfoglia farciti con straccetti di carne rossa e patate, tipici del Nebraska.

Se non ti fermi alle apparenze puoi provare il “Jelly-O”, gelatina di carote con frutta o ortaggi misti, dall’aspetto poco invitante ma dal gusto unico.

Per i più temerari consigliamo una tappa nel Montana, dove in ristoranti altamente specializzati è possibile ordinare degli ottimi “bull testicles”, noti anche come “ostriche del Montana”. In pratica si tratta di… beh, credo tu l’abbia capito. 😀

Dolci americani: sfatiamo qualche mito

Li immaginiamo pieni di burro, ultracalorici e farciti di tutto e di più, e per certi versi sono davvero così. Ciò che ignoriamo è che i dessert più autentici della tradizione americana sono invece piccole delizie di pasticceria fatta in casa, perfetti per rinfrancare lo spirito.

Simbolo indiscusso è certamente la “apple pie”, la torta di mele che rappresenta una vera e propria icona nazionale. Sulla sua scia è possibile assaggiare le innumerevoli varianti, come quella con marmellata di ciliegie, altrettanto buone e immancabilmente servite con un generoso ciuffo di panna montata a guarnire.

Icona altrettanto celebre è la ricetta dei pancakes con sciroppo d’acero, che tutti più o meno abbiamo imparato a conoscere grazie alle produzioni hollywoodiane. Novità degli ultimi decenni sono invece i “cowboy cookies” del Colorado. In pratica una versione rivisitata dei classici biscotti con gocce di cioccolato, con l’aggiunta di noci pecan e avena.

Se i picchi glicemici non ti spaventano, puoi buttarti a capofitto sulla mitica “mud pie” del Mississippi. A discapito del nome (letteralmente “torta di fango”) si tratta di un fudge (un cubo di cioccolato e mou) che galleggia in una base di sciroppo al cioccolato, naturalmente servita con panna fresca.

Più salutare è, invece, la nuovissima “key-lime pie”, una sorta di cheesecake con la medesima base di biscotti sbriciolati guarniti da un semifreddo di latte condensato, succo e scorzette di lime. Una ricetta tutto sommato semplice, che è però una vera esplosione di gusto per il palato.

BurgerTour: i sapori del mondo direttamente a casa tua

BurgerTour è l’innovativa gamma di prodotti che porta sulla tua tavola i sapori più autentici delle carni più pregiate del mondo in pratiche confezioni da tre porzioni (sei miniburger), pronti in 10 minuti.

BurgerTour è la soluzione ideale per un pasto divertente e fusion o per una vera grigliata american-style, da vivere con le persone che ami. Un viaggio alla scoperta dei sapori del mondo, dall’Australia all’America passando per l’Europa, sempre riconoscibile grazie alle simpatiche bandierine in grado di caratterizzare il Paese di provenienza di ogni burger. Provali tutti e scopri la qualità della carne: perché BurgerTour è una vera e propria evoluzione della bistecca.

Share This